domenica, Maggio 29, 2022
domenica, Maggio 29, 2022

Verona, la città più romantica d’Italia, in bicicletta

distance from your position km , mi
directions
Un tour guidato in bicicletta è il modo ideale per godersi la città di Verona senza stress, scoprendo prospettive inedite e facendo divertire anche i più piccoli.

Verona è una città a misura d’uomo e quasi tutti i principali siti di interesse storico/artistico si trovano a pochi metri uno dall’altro. Ecco perché visitarla in bicicletta, magari accompagnati da una guida locale che vi racconti dettagli inediti su monumenti ed edifici, vi sveli curiosità e aneddoti e vi aiuti a immergervi nello spirito cittadino, può essere veramente interessante. Pedalare è un ottimo modo per spostarsi velocemente, scoprire anche i monumenti leggermente più distanti e può essere un’esperienza originale per tutta famiglia, perfetta anche per chi viaggia con i bambini. Perché non partire, allora?

Un ideale tour in bici parte da Piazza Bra, per ammirare dall’esterno l’Arena, uno degli anfiteatri romani più famosi d’Italia, dove ancora oggi si esibiscono artisti di fama mondiale, in un’atmosfera assolutamente magica. Si prosegue dirigendosi verso via Cappello e l’imperdibile casa di Giulietta, per dare un’occhiata alla famosa statua in bronzo e all’iconico balcone, per poi dirigersi verso l’attigua Piazza dei Signori e le Arche Scaligere, monumentale complesso funerario in stile gotico. Quindi, perché non sostare nella suggestiva Piazza delle Erbe, dove ammirare gli edifici rinascimentali, fare un po’ di shopping tra le bancarelle di souvenirs e magari concedersi un cappuccino o uno spritz, a seconda delle ore del giorno? Da qui, per le strette stradine del centro storico, ci si può dirigere verso il fiume Adige, per fermarsi in Piazzetta Bra’ dei Molinari e godersi la spettacolare vista sul fiume e sulle colline, e imboccare la suggestiva via di Ponte Pietra, con le sue deliziose piccole botteghe, locali e ristoranti tipici. Dopo aver dato un’occhiata a Ponte Pietra, il più antico ponte di Verona, l’unico rimasto di epoca romana, si raggiunge il Duomo, principale luogo di culto cattolico della città, il cui nome ufficiale è cattedrale di Santa Maria Assunta. Dopo essere passati davanti a Castelvecchio, forte medioevale che ospita una importante collezione di arte, ci si può dirigere verso uno dei quartieri più antichi della città, per ammirare la splendida basilica romanica di San Zeno Maggiore, dove è custodito un capolavoro del Mantegna, il Cristo Morto.

Ma le meraviglie di Verona ancora non sono finite: attraversando il ponte medioevale di Castelvecchio, con i suoi merli e le sue torri, si passa sulla riva sinistra dell’Adige, dove ci aspettano altri due imperdibili siti: il Teatro Romano e Castel San Pietro. Il primo è un anfiteatro datato I secolo a.C., abbarbicato sul fianco di colle San Pietro, dove ancora oggi si tengono spettacoli teatrali ed eventi. Ai tempi del suo massimo splendore, il teatro prevedeva una serie di scenografiche terrazze su diversi livelli, che terminavano proprio nella spianata che oggi ospita Castel San Pietro, ultima tappa di questo nostro ideale tour della città. Ci si arriva direttamente salendo la scalinata che si dipana accanto ai resti del teatro, ma eventualmente, anche con una comoda funicolare o con la strada normale.  Una volta arrivati sulla sommità, oltre ad ammirare la massiccia fortezza, costruita a scopo militare tra il 1852 e 1858, sui resti di un preesistente castello trecentesco, non si può fare a meno di restare incantati davanti alla splendida vista panoramica sull’intera città che ci si para davanti. Se riuscite, programmate il vostro itinerario in modo da trovarvi qui al tramonto: vi sarà facile capire perché Verona è considerata la città più romantica d’Italia.

Continua a sognare