giovedì, Luglio 7, 2022
giovedì, Luglio 7, 2022

Tour delle città d’arte in Toscana

distance from your position km , mi
directions
Se amate le città d’arte avete scelto la regione giusta. Nel raggio di un’ora dal capoluogo toscano si trovano infatti meraviglie architettoniche che vi catapulteranno nella toscana medievale e rinascimentale come Lucca, Pisa, Siena e San Gimignano.

A circa un’ora di treno da Firenze c’è Lucca, uno dei centri storici più affascinanti della Toscana, circondato da antiche mura cinquecentesche, a tutt’oggi pressoché intatte e interamente percorribili. Lungo le mura alberate potrete fare una passeggiata in bicicletta, gustarvi un buon gelato o semplicemente refrigerarvi sulle panchine. Anche il caratteristico centro storico è rimasto quasi intatto, tra innumerevoli chiese medievali, che hanno valso alla città il soprannome di “città dalle 100 chiese”, piazze e palazzi rinascimentali e anfiteatri romani.

Anche la famosa Torre Pendente di Pisa può essere raggiunta facilmente da Firenze in circa un’ora di treno. Amatissima dai turisti di tutto il mondo per la sua peculiare inclinazione, la Torre di Pisa è in realtà il campanile della Cattedrale, inserita in un contesto monumentale unico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO: Piazza dei Miracoli. Terminata la visita a questa incredibile piazza, se vi resta un po’ di tempo, rilassatevi con una passeggiata lungo l’Arno per raggiungere il centro storico e la Piazza dei Cavalieri, fulcro politico della Pisa medievale. Sulla piazza si affaccia il palazzo della Carovana, sede oggi della Scuola Normale Superiore, una delle più prestigiose università del mondo.

Con un breve viaggio in bus da Firenze (mentre fuori dai finestrini scorre l’idilliaco paesaggio della campagna toscana) si raggiunge anche Siena, uno dei centri medievali più amati d’Italia, anch’essa iscritta nella World Heritage List dell’UNESCO. Centro nevralgico della città è Piazza del Campo, conosciuta per la sua particolare forma a conchiglia, per la sua integrità architettonica, e perché vi si tiene due volte l’anno (il 2 luglio e il 16 agosto) il Palio di Siena, una corsa di cavalli di fondamentale importanza per i senesi. Dominano la piazza una serie di edifici di inestimabile valore storico e architettonico, tra cui il trecentesco Palazzo Pubblico e l’annessa Torre del Mangia, così come la Cappella di Piazza. Ma Siena non è solo Piazza del Campo: perdetevi tra i caratteristici vicoli medievali, tra un susseguirsi di chiese, palazzi e botteghe in cui acquistare artigianato locale o assaggiare il tradizionale panforte.

E a pochi km da Siena, un altro sito dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità vi attende con le sue torri e la sua caratteristica architettura medievale. È l’imperdibile San Gimignano, raggiungibile da Siena e Firenze in bus e situato nel cuore della campagna toscana. Passeggiare per questo piccolo borgo, il cui aspetto due/trecentesco è ancora pressoché immutato, è quasi come tornare indietro nel tempo. San Gimignano è famosa soprattutto per le sue torri medievali che un tempo erano 72 e oggi solo più una quindicina, tra cui alcune in rovina e senza la sommità ma ancora intravedibili nel tessuto urbano. L’effetto per chi arriva dalle campagne e vede spuntare la sagoma del borgo lascia comunque ancora senza fiato.

Una visita in giornata merita anche Arezzo, nel sud-est della regione. Sede della più antica università della Toscana, è famosa anche per essere la città nella quale è stato girato il film “La vita è bella” di Roberto Benigni. È la patria di artisti e poeti quali Francesco Petrarca e Giorgio Vasari. Famosa per gli affreschi di Piero della Francesca conservati all’interno della basilica di San Francesco e per il crocifisso in legno restaurato di Cimabue nella chiesa di San Domenico. Due volte l’anno (a giugno e a settembre) in Piazza Grande si svolge la Giostra del Saracino, un’antica competizione in costumi medievali.

Continua a sognare