giovedì, Luglio 7, 2022
giovedì, Luglio 7, 2022

Basilica di San Marco, l’anima di Venezia

distance from your position km , mi
directions
È la cartolina più famosa della città, ma è anche il cuore che ne contiene la storia, l’arte, le contraddizioni. L’incontro con questa città unica comincia per forza da qui!

La Basilica di San Marco, con il suo campanile e l’omonima piazza affacciata sull’acqua, è uno dei simboli d’Italia e uno dei luoghi più riconoscibili (e fotografati) del mondo. Oltre a essere la chiesa più importante della città, la Basilica è un monumento alla storia di Venezia e ai suoi straordinari incroci con la storia dell’arte: la facciata policroma, nel suo inarrivabile colpo d’occhio, mette insieme marmi e mosaici, guglie e cupole, nonché il celeberrimo leone alato che è da sempre il simbolo della città. Anche l’interno, con la sua abbondanza di mosaici dorati, di ispirazione bizantina, vale sicuramente la visita. Inoltre, la visita al Museo e al Tesoro, che si trovano al piano superiore, offrirà pezzi di assoluto pregio, mentre la salita al Campanile vi fornirà un’impareggiabile veduta aerea di Venezia. In pratica: non si può venire a Venezia senza visitare San Marco.

La Basilica di San Marco è una chiesa cattolica: ogni giorno è aperta sia ai fedeli sia ai turisti, per condividere con il mondo intero il suo straordinario patrimonio artistico. Ci sono, però, orari o intere giornate in cui le funzioni religiose impediscono le visite dei turisti (consultate il sito per essere sicuri di trovarla aperta). Entrando, inoltre, ricordate di rispettare le regole: abbigliamento consono a un luogo religioso, niente fotografie, si parla a voce bassa. Per motivi di sicurezza, i bagagli voluminosi vanno lasciati fuori: c’è un deposito in Ateneo San Basso, nella Piazzetta dei Leoncini, di fronte alla Porta dei Fiori, facciata settentrionale.

Per visitare la Basilica, mettete in conto un tempo medio di attesa di 45 minuti. L’ingresso è gratuito, ma si pagano l’accesso al Museo, alla Pala d’Oro, al Tesoro e al Campanile. L’intero edificio (tranne il campanile) è accessibile ai disabili, entrando dalla porta nord.

Continua a sognare