giovedì, Agosto 18, 2022
giovedì, Agosto 18, 2022

Riva del Garda: la meta prediletta dagli sportivi

distance from your position km , mi
directions
La pittoresca cittadina di Riva del Garda è un’ottima base sia per vivere il lago, praticando sport come vela e windsurf, sia per esplorare le montagne circostanti, a piedi o in mountain bike.

Situata sulla punta più settentrionale del lago di Garda, nella regione del Trentino, alle pendici delle Dolomiti del Brenta, Riva del Garda è baciata da un clima temperato, seppur spesso ventoso e regala un inedito connubio tra paesaggi montani e mediterranei. E proprio grazie ai venti, che spesso qui soffiano impetuosi, sale su podio delle cittadine gardesane più amate dagli sportivi e si conferma una delle capitali italiane di vela e windsurf. Ma anche chi si trova a più agio sulla terra ferma, a Riva trova pane per i suoi denti: sono molteplici, infatti, i sentieri per escursioni a piedi o in mountain bike che si inerpicano sulle montagne circostanti. Ma, prima di inforcare tavole da surf e racchette da trekking, è d’obbligo dedicare qualche ora alla visita del centro storico. Esplorandolo non si può non rimanere affascinati dal dedalo di viuzze puntellate di locali e ristoranti, su cui si aprono le tipiche case in stile veneto/lombardo dai colori pastello, affacciate sul piccolo porto. Nella centrale Piazza III Novembre, svetta la medioevale torre Apponale, alta 34 metri, originariamente costruita con la funzione di avvistamento e difesa del porto. Chi se la sente di affrontare i 165 gradini che portano alla sua sommità, verrà ricompensato con una splendida vista sul lago e sui tetti del nucleo storico.

Imperdibile è la cosiddetta Rocca di Riva del Garda, eretta intorno al 1124 a difesa della città e nei secoli più volte ristrutturata e modificata, fino a essere adibita a caserma dagli austriaci. Si pensa che durante la dominazione scaligera, intorno quindi al 1300, fosse un perfetto modello di castello-fortezza medievale circondato dall’acqua, come quello di Sirmione. Oggi la Rocca ospita una delle due sedi espositive del MAG, Museo Alto Garda, in cui si possono ammirare opere di artisti dell’Ottocento come Pietro Ricchi, Vincenzo Vela e Francesco Hayez; c’è anche una sezione dedicata all’archeologia, e una pensata per i bambini, con interessanti laboratori didattici. Dal centro in pochi minuti si raggiunge il pittoresco lungolago, ricco di giardini e spiagge lunghe e spaziose, dove rilassarsi un po’ o rinfrescarsi con un bel bagno. Costeggiando il lago dal centro città si raggiunge Forte San Niccolò, punto di partenza per le escursioni sul Monte Brione, dove si trovano numerose fortificazioni risalenti ai tempi della Prima Guerra Mondiale.

Ma se parliamo di percorsi panoramici, nessuno batte il sentiero Busatte-Tempesta, in località Torbole, a pochi chilometri da Riva. È un luogo di pura bellezza, amatissimo da fotografi e instagrammer, grazie ai suoi 400 scalini a picco sulle acque blu del lago e letteralmente sospesi sul fianco di una montagna ricoperta da una verde foresta. Un’altra piacevole gita da Riva del Garda è quella alla Cascata del Varone, situata in una suggestiva grotta scavata dall’erosione in circa 20.000 anni. Il percorso si articola tra passerelle e scalette all’interno della grotta, dove è possibile vedere il salto della cascata (di ben 98 metri!) e sentire, tra uno spruzzo e l’altro, tutta la dirompente forza dell’acqua. Considerate che probabilmente uscirete da qui completamente fradici, quindi tenete a portata di mano un asciugamano con cui asciugarvi o indossate direttamente una giacca impermeabile e delle scarpe antiscivolo. Da qui si può anche partire alla scoperta del vicino Canale di Tenno, un borgo medievale dove, tra antiche mura, abitazioni in pietra, stradine acciottolate e affreschi, il tempo sembra essersi fermato.

Continua a sognare