sabato, Maggio 28, 2022
sabato, Maggio 28, 2022

Malcesine, tra storia, natura e sport

distance from your position km , mi
directions
Malcesine è famosa per il suo castello scaligero, ma anche per gli sport d'acqua, che nella bella stagione la rendono una meta imperdibile. Inoltre, è il punto di partenza ideale per passeggiate tra gli uliveti e la vegetazione mediterranea o per salire sulle panoramiche alture circostanti.

Malcesine, delizioso borgo medioevale a circa 50 chilometri da Verona, è una delle “perle” del lago di Garda. È conosciuta e amata sia dai turisti italiani che da quelli stranieri per il suo castello scaligero perfettamente conservato, per il suo pittoresco porticciolo e le sue animate stradine, ma anche per la funivia panoramica che dal centro in pochi minuti porta al vicino Monte Baldo, chiamato “Giardino d’Europa” grazie all’incredibile varietà di flora che vi cresce e ai numerosi sentieri panoramici. Gli appassionati di sport trovano in Malcesine la loro meta ideale: se sul monte Baldo si praticano trekking, mountain bike e parapendio, le rive del lago offrono la possibilità di cimentarsi con la vela, il windsurf, il kite, grazie al vento che qui spesso soffia con un impeto tale da creare onde paragonabili a quelle marine.

Il centro storico di Malcesine nasconde tanti angoli caratteristici e da sempre è rifugio di artisti: tra gli altri vi soggiornò Gustav Klimt, che dedicò un quadro alla chiesetta della piccola frazione di Cassone. Le stradine acciottolate intorno al castello, in particolare, sono costellate da botteghe di pittori, scultori e artigiani che lavorano il legno d’olivo, sapientemente trasformato in oggetti d’arredamento o piccoli complementi per la casa, perfetti da acquistare come souvenir. Tra le attrazioni di Malcesine spicca il famoso Castello Scaligero, la cui data di costruzione è incerta, ma comunque molto antica: pare risalga addirittura alla fine del primo millennio a.C., anche se altre fonti sostengono lo abbiano costruito i longobardi. Quello che si sa per certo è che nel 1500 la rocca fu distrutta dai Franchi e poi immediatamente ricostruita e che nel corso dei secoli passò sotto varie dominazioni: dagli Scaligeri ai Visconti fino alla Repubblica di Venezia.

Da non perdere, al suo interno, il panorama mozzafiato sul lago di Garda che si gode dal balcone in fondo al cortile, a picco sulle acque, e la cosiddetta “Sala Goethe” dove sono esposti illustrazioni e documenti che testimoniano il soggiorno dello scrittore e poeta tedesco a Malcesine. Grazie alla sua bellezza e agli incredibili scorci panoramici che offre, il castello è spesso scelto come location per matrimoni, anche da molti stranieri. Il borgo di Malcesine e la zona circostante, inoltre, si distinguono per la produzione di un profumatissimo olio extravergine d’oliva, orgoglio dei produttori locali e gioia di chiunque abbia l’opportunità di assaggiarlo.

Continua a sognare