giovedì, Luglio 7, 2022
giovedì, Luglio 7, 2022

Piazzale Michelangelo, Firenze ai vostri piedi

distance from your position km , mi
directions
Meta obbligata dei turisti in visita alla città, ma molto amata anche dai fiorentini, Piazzale Michelangelo è Il più famoso punto di osservazione del panorama cittadino. Per un effetto spettacolare assicurato, o se siete in vena di romanticismo, andateci al tramonto.

Piazzale Michelangelo è uno dei belvedere più suggestivi di Firenze, una imperdibile terrazza sulla città, imperdibile per i visitatori, ma molto frequentata anche dai fiorentini. Da qui si abbracciano con lo sguardo Santa Croce, i lungarni, Ponte Vecchio, il Duomo con la sua cupola, il Campanile di Giotto, Palazzo Vecchio e più in là, le colline che circondano Firenze.

La costruzione del piazzale risale al 1869, nell’ambito del rinnovamento urbanistico in occasione dell’elezione di Firenze a capitale d’Italia. Nel disegno dell’architetto Giuseppe Poggi doveva diventare un monumento a Michelangelo e la loggia in stile neoclassico doveva fungere da museo in cui riunire tutte le opere del grande artista. In realtà questa l’idea fu ben presto scartata e nel 1876 la loggia fu adibita a ristorante e caffè panoramico, tuttora in esercizio.

Sulla piazza, dedicata a Michelangelo, si stagliano le copie in bronzo di sue famose opere: il David e le quattro allegorie delle Cappelle Medicee di San Lorenzo, i cui originali sono conservati in città. Vi si accede in autobus o a piedi, costeggiando il Lungarno, oppure da Piazza Poggi, nel quartiere di San Niccolò, salendo le suggestive Rampe del Poggi, un insieme di scale, grotte e fontane.

Continua a sognare

Wine experience a Firenze

Se siete amanti del vino, l’autunno è la stagione giusta per visitare le enoteche, le cantine e le aziende vitivinicole di Firenze. Se non volete...

Museo del Bargello, uno scrigno di sculture

Il Bargello è un vero e proprio pantheon della scultura rinascimentale fiorentina dove ammirare i capolavori di Michelangelo, Donatello, Verrocchio, Cellini, Giambologna e Luca...

Galleria dell’Accademia, tutti pazzi per il David

La Galleria dell’Accademia offre una delle più importanti raccolte di pittura italiana antica, ma le lunghe code di visitatori sono soprattutto per Michelangelo. È il...